Misericordia ospitalità e giustizia economica contro la disumanità per mare per terra al tempo del Coronavirus

Misericordia ospitalità e giustizia economica contro la disumanità per mare per terra al tempo del Coronavirus

 

Non siamo braccia siamo persone

Aboubakar Soumahoro, sociologo italo-ivoriano a cui Papa Francesco ha detto “VAI AVANTI PER LA GIUSTIZIA!”. Un sindacalista impegnato nella lotta per i diritti dei braccianti agricoli, stranieri e italiani che non si stanca di denunciare gli sfruttamenti indegni a cui sono sottoposti, da un punto di vista lavorativo e umano: una condizione di moderna schiavitù che dilaga nell’indifferenza e nell’ipocrisia.

Papa Francesco e’ sempre pronto a scendere in campo a sostegno della lotta per la dignità dei lavoratori sfruttati. Così, ieri, nell’ Udienza generale del mercoledì ha fatto proprio l’appello dei braccianti agricoli “e di tutti i lavoratori sfruttati e invito a fare della crisi l’occasione per rimettere al centro la dignità della persona e del lavoro”.

www.repubblica.it: papa Francesco, migranti e regolarizzazione


 

L’emergenza sanitaria per il Coronavirus aggrava la situazione dei migranti che attraversano il Mediterraneo e sbarcano sulle nostre coste

Lettera sottoscritta da parlamentari europei e nazionali al Premier Conte:
“Nessuno sia abbandonato in mare o respinto verso un paese in guerra come la Libia”.

www.adnkronos.com: fatti politica: soluzione dignitosa per Lampedusa